Pagine Menu di navigazione

Agenzia di promozione artistica e distribuzione

MARIA LUIGIA BORSI in TUTTI PAZZI PER LA LIRICA

MARIA LUIGIA BORSI in TUTTI PAZZI PER LA LIRICA

 

La voce di Maria Luigia Borsi, dal timbro inconfondibile, e la maestria del pianista Roberto Barrali garantiscono l’alta qualità artistica di questo viaggio musicale. La presenza del Duo Baldo non è da meno e dall’unione di questo quartetto scaturisce uno spettacolo capace di proporre la musica lirica ad ogni tipo di pubblico! Una formula spiritosa, fresca e accattivante, che mai perde di vista quella che è la protagonista principale del concerto: la musica.

 

ARTISTI

Maria Luigia Borsi, soprano

Duo Baldo: Brad Reep, violino e Aldo Gentileschi, pianoforte

Roberto Barrali, pianoforte

 

PROGRAMMA

Il programma viene costruito in base al contesto che lo ospita e alle richieste specifiche.

Musiche di G. Puccini, G. Verdi, F. P. Tosti, F. Lehar, A. Vivaldi, F. Kreisler (e altri…)

 

durata 1h e 15 senza intervallo

 

distribuzione esclusiva a cura di AidaStudio

 

MARIA LUIGIA BORSI

Protagonista di opere mozartiane, verdiane e pucciniane su importanti palcoscenici italiani, asiatici, europei ed americani il soprano Maria Luigia Borsi, raffinata interprete dal timbro inconfondibile, ha già avuto modo di imporsi a livello internazionale come una delle cantanti più interessanti della sua generazione. Gli esordi significativi della sua carriera italiana la vedono sul palcoscenico del Teatro alla Scala interpretando il ruolo di Liù nella Turandot e sul palcoscenico del Teatro La Fenice di Venezia, per la storica riapertura, interpretando il ruolo di Violetta ne La Traviata diretta da Lorin Maazel con la regia di Robert Carsen. È apparsa in prestigiosi teatri quali Salzburg Festival (Otello), Opernhaus di Zurigo (La traviata), Berlin Philharmonie (Suor Angelica), Deutsche Oper di Berlino (La bohème), Gran Teatre del Liceu di Barcelona (La bohème), New National Theatre di Tokyo (Così fan tutte Otello), Arena di Verona (Carmen), Royal Danish Opera (Madama Butterfy), Cincinnati Opera (Otello, Gianni Schicchi e Madama Butterfy), Pittsburgh Opera (Madama Butterfy), Palm Beach Opera (Madama Butterfy), Les Chorégies d’Orange (Turandot) e la Novaya Opera di Mosca (Il trovatore). Ha collaborato inoltre con la London Philharmonic Orchestra, la Vienna Philharmonic, l’Israel Philharmonic Orchestra, la London Symphony Orchestra, la Scottish Chamber Orchestra, la Camerata Salzburg, la Halle’ Orchestra la Rotterdam Philharmonic, la Tokyo Philharmonic, la Münchner Philharmoniker e la Seoul Philharmonic. Nel 2010 ha fatto il suo recital di debutto alla Wigmore Hall di Londra. Ha collaborato con celebri direttori d’orchestra, fra i quali Riccardo Muti, Zubin Mehta, Lorin Maazel, Myung-Whun Chung, Marcello Viotti, Michel Plasson, Alain Lombard, Marco Armiliato, Yannick Nézet-Séguin, Andrés Orozco-Estrada, Pablo Heras-Casado, Carlo Rizzi, Ramon Tebar, Giordano Bellincampi, Enrique Mazzola, Donato Renzetti, Maurizio Benini ed eminenti registi quali Franco Zefrelli, Hugo De Ana, Damiano Michieletto, Stephen Langridge, Graham Vick, Jürgen Flimm, Pier Luigi Pizzi, Mario Martone, Daniele Abbado, Giancarlo del Monaco, Nicolas Joel e Robert Carsen. Attiva in ambito concertistico, spazia dalla musica da camera, al repertorio sacro e sinfonico. Tra le sue interpretazioni si segnalano la Messa da Requiem di Verdi e la IX sinfonia di Beethoven diretti in numerose occasioni dal Maestro Lorin Maazel, Il tramonto di Respighi, La Dame de Monte-Carlo di Poulenc, i Vier Letzte Lieder di R.Strauss, gli Chants d’Auvergne di Canteloube, le Sinfonia n.2 e n.8 di Mahler. Fra i suoi più recenti successi nella stagione 2015/2016 si segnalano il concerto di apertura dell’EXPO a Milano con l’Orchestra e coro del Teatro alla Scala trasmesso in mondovisione, l’Otello ad Oviedo,La bohéme ad Atlanta, il Requiem di Verdi a Mosca, Le nozze di Figaro a Goteborg e la Tosca in forma di concerto con la London Philharmonic Orchestra alla Royal Festival Hall a Londra. Nella stagione 2016/2017 ricordiamo la Desdemona in Otello ad Auckland, Mimi’ ne La bohéme alla Royal Danish Opera e il suo ritorno all’Opera di Pittsburgh nelle vesti di Liù nella Turandot. La sua discografia annovera una registrazione live del Don Giovanni di Mozart con la direzione di Zubin Mehta (Helicon), un DVD live della IX Sinfonia di Beethoven con Lorin Maazel (Kultur), la Turandot di Puccini (Fenice), la Carmen con la regia di Franco Zefrelli all’Arena di Verona, e Maometto II di Peter von Winter (Marco Polo). Nel 2015 e’ uscito il suo primo solo album da solista, “Italian Soprano Arias”, con la London Symphony Orchestra, diretto dal Maestro Yves Abel.Nata a Sora (Italia), ha studiato con Antonietta Stella, Lucia Stanescu, Claudio Desderi, e Renata Scotto.

 

DUO BALDO

Il Duo Baldo, composto da Brad Repp al violino e Aldo Gentileschi al pianoforte, ha avuto il suo primo importante successo il 24 aprile 2004 quando è stato invitato dalla “Fondazione Arpa” per accompagnare il tenore Andrea Bocelli. In seguito si è esibito, in Italia e all’estero, calcando palcoscenici prestigiosi tra i quali ricordiamo il Festival di Salisburgo nel 2010, il Musashino Cultural Foundation di Tokyo, la Shanghai Concert Hall, Il Festival Mozaic di S. Luis Obispo in California, il Centro Culturale “Roberto Cantoral” di Città del Messico, il Teatro Grande di Brescia, i concerti dell’Associazione Musicale Lucchese e quelli della Società dei Concerti di Trieste. L’11 settembre 2011 il duo ha suonato un concerto col pianoforte di Giacomo Puccini accompagnando il soprano Maria Luigia Borsi al Teatro Giglio di Lucca nell’esecuzione di quattro fantasie su quattro opere Pucciniane arrangiate da Aldo Gentileschi e Brad Repp. Ricordiamo infine la presenza al maxiconcerto Pax Mundi in ricordo di Papa Giovanni Paolo II trasmesso da RAI2 e il successo ottenuto alla trasmissione “Tu Si Que Vales” su Canale5. Il violinista Repp suona un prestigioso violino di Testore del 1736. Il pianista Gentileschi suona il pianoforte che trova sul palco.