AMANDA SANDRELLI

Attrice e regista

Amanda Sandrelli, figlia d’arte, è cresciuta in uno spazio, dove parola e musica hanno avuto un ruolo primario ed essenziale. La sua carriera ha spaziato, sin da giovane età dal cinema, al teatro e alla televisione. Debutta nel cinema con Roberto Benigni e Massimo Troisi (Non ci resta che piangere) e nello stesso anno insieme alla madre Stefania Sandrelli (L’attenzione). In seguito, ha collaborato con alcuni dei nomi più noti del grande schermo italiano: Corbucci, Salvatores, Bertolucci, Muccino. Ha coltivato parallelamente il mondo della televisione con grande successo: fiction, sceneggiati e telefilm celebrati dal grande pubblico.

In qualità di regista ha diretto il cortometraggio Un amore possibile (2004) e il documentario Piedi x Terra, prodotto da Leone Crescenzi per Shape Studio nel 2007: quest’ultimo narra della sua esperienza di incontro con Mobwuto, il bambino malawita da lei adottato circa dieci anni fa.

Amanda Sandrelli, fin dagli albori della sua attività, ha affiancato il teatro lungo tutto il suo percorso artistico. Innumerevoli le pièce teatrali in cui ha partecipato. Gli autori classici e contemporanei hanno sempre avuto un luogo rilevante nelle sue scelte artistiche, dove i temi attuali s’intrecciano con i grandi argomenti del teatro universale.