Pagine Menu di navigazione

Agenzia di promozione artistica e distribuzione

ENRICO LO VERSO in LE METAMORFOSI

ENRICO LO VERSO in LE METAMORFOSI

Altre storie oltre il mito

Dall’opera di Ovidio

 

DESCRIZIONE

“Il punto è che le Metamorfosi sono, sotto i panni della poesia epica, la prima opera narrativa di grande respiro della letteratura occidentale” come sostiene Piero Bernardini Marzolla, ecco dunque che la poesia diventa storia, che il mito diventa contemporaneo, sveste i panni del racconto epico e diventa cronaca. Parla della vita, lascia le gesta di eroi e racconta i fatti vissuti di un reale, in cui la forza di Euridice diventa quotidianità dell’essere e il culto della bellezza di Narciso, strumento di identificazione sociale.

Storie ri-lette con un linguaggio contemporaneo, efficace ed essenziale, riattualizzano il mito, individuandone i tratti essenziali della validità nella società contemporanea.
Eroi ed eroine diventano il presupposto per raccontare un mondo, in cui nella ricerca del sè, ognuno affonda nelle radici del proprio vissuto che spesso è collettivo. Ecco che il mito diventa “sociale”, crea stereotipi, produce modelli.

La messa in scena essenziale, rompe la quarta parete, e invita il pubblico a ricercare dentro sé stesso matrici autentiche di un IO , che per troppo ha soggiaciuto a stratificazioni sociali.
Ogni artista interpreta l’ “uomo contemporaneo”, nella sua straordinaria volontà di comprendere l’essenza autentica di sé stesso, in relazione con gli altri.

Gli ospiti occupano lo spazio scenico, i racconti ripescano nella classicità, le storie portano il mito nella quotidianità, i percorsi aiutano il pubblico a cercare oltre. Perchè il mito persiste solo oltre la storia, se il suo potere è senza tempo, se il suo valore è universale.

 

LO SPETTACOLO

Destinato a sole poche “date – evento” su territorio nazionale.
Un cast di eccezione costituito da un grande “mattatore” Enrico Lo Verso e da “ospiti” speciali, che per ogni spettacolo evento, porteranno il loro omaggio al Poeta.
Una compagnia in itinere che cambia ogni sera grazie al contributo di artisti, personaggi della cultura e dello spettacolo, che hanno scelto di essere con noi e con il pubblico.
Lo spettacolo del cambiamento, è per se stesso uno spettacolo che cambia.
Di classico resta, dunque, il valore del mito, che supera il tempo e resta integro nella validità del suo messaggio.

I racconti sono affidati ogni sera ad Enrico Lo Verso, moderno Ovidio che tesse le fila delle Metamorfosi, e agli ospiti di ogni serata.
Lo spettacolo così diventa in ogni replica “altra cosa”, si trasforma grazie alle diverse sensibilità artistiche che si avvicendano e dalla sinergia che si crea fra le diverse interpretazioni.

La struttura narrativa semplice e schietta, fa “sfilare” sul palcoscenico le storie di vita “vissute ed interpretate” dagli attori che compongono il cast.
Quasi fosse un incontro tra amici che riflettono ad alta voce sugli aspetti e le contraddizioni della natura, dell’uomo e della società, il Mito non nasce forse proprio dall’esigenza di spiegare la realtà?

Le storie, apparentemente senza nesso tra loro, diventano parti integranti di un’unica vicenda che converge su un finale unico: la possibilità concessa agli individui di essere oltre loro stessi, dentro il cambiamento, dentro la potenza del mito che è evoluzione.

 

NOTE

Il testo a parti fisse e parti modificabili sugli attori di volta in volta selezionati.
Ogni storia raccontata, segue un testo narrativo prestabilito, ma cambia nella messa in scena a seconda dell’attore selezionato ad interpretarlo.

Uno spettacolo mutevole è senza dubbio il paradigma del cambiamento.

Enrico Lo Verso è lo straordinario “mattatore” della narrazione, un moderno Giove che, dove non genera miti, ne imprime con forza interpretativa il messaggio.

La scelta di selezionare il cast tra il nutrito e pregevole elenco di ospiti che hanno manifestato la loro volontà di rendere omaggio al Poeta e al Suo capolavoro, crea negli stessi la dimensione dell’evento, radica il pubblico al progetto, crea opportunità di lavoro sul territorio, offre agli attori la possibilità di crescita emotiva e professionale.

E, forse, tutto questo non è sufficiente ad avere l’idea del cambiamento?

Alessandra Pizzi

 

ARTISTI

Enrico Lo Verso, voce recitante

Diretto da Alessandra Pizzi

Testi di Nicola Pice e Alessandra Pizzi Traduzione di Nicola Pice

 

distribuzione esclusiva a cura di AidaStudio

 

ENRICO LO VERSO

Cinema

Atto di dolore, regia di Pasquale Squitieri (1990)
Nulla ci può fermare, regia di Antonello Grimaldi (1990)
Hudson Hawk – Il mago del furto (Hudson Hawk), regia di Michael Lehmann (1990)
I tarassachi, regia di Francesco Ranieri Martinotti, Rocco Mortelliti e Fulvio Ottaviano (1991)
Il ladro di bambini, regia di Gianni Amelio (1992)
Le amiche del cuore, regia di Michele Placido (1992)
Volevamo essere gli U2, regia di Andrea Barzini (1992)
La scorta, regia di Ricky Tognazzi (1993)
Mario, Maria e Mario, regia di Ettore Scola (1993)
Farinelli – Voce regina, regia di Gérard Corbiaud (1994)
Lamerica, regia di Gianni Amelio (1994)
Il cielo è sempre più blu, regia di Antonello Grimaldi (1995)
Come mi vuoi, regia di Carmine Amoroso (1996)
Naja, regia di Angelo Longoni (1997)
Così ridevano, regia di Gianni Amelio (1998)
Del perduto amore, regia di Michele Placido (1998)
Li chiamarono… briganti!, regia di Pasquale Squitieri (1999)
Unruly – Nessuna regola’, regia di Philippe Bérenger (1999)
Hannibal, regia di Ridley Scott (2000)
L’amore imperfetto, regia di Giovanni Davide Maderna (2002)
Tre giorni d’anarchia, regia di Vito Zagarrio (2004)
L’educazione fisica delle fanciulle, regia di John Irvin (2005)
Che Guevara, regia di Josh Evans (2005)
Alatriste – Il destino di un guerriero, regia di Agustín Díaz Yanes (2006)
Salvatore – Questa è la vita, regia di Gian Paolo Cugno (2006)
Le 13 rose, regia di Emilio Martínez Lázaro (2007)
Milano Palermo – Il ritorno, regia di Claudio Fragasso (2007)
Pochi giorni per capire, regia di Carlo Fusco (2009)
Baarìa, regia di Giuseppe Tornatore (2009)
Carmel, regia di Amos Gitai (2009)
La bella società, regia di Gian Paolo Cugno (2009)
Dopo quella notte, regia di Giovanni Galletta (2010)
Habitación en Roma, regia di Julio Medem (2010)
Il turno di notte lo fanno le stelle, regia di Edoardo Ponti (2012)
11 settembre 1683, regia di Renzo Martinelli (2013)
Nomi e cognomi, regia di Sebastiano Rizzo (2015)
Quel bravo ragazzo, regia di Enrico Lando (2016)
Raffaello – Il Principe delle Arti in 3D, regia di Luca Viotto (2017)
Michelangelo – Infinito, regia di Emanuele Imbucci (2018)

Televisione
Donna d’onore, regia di Stuart Margolin (1991)
Mosè, regia di Roger Young (1995)
I miserabili, regia di Josée Dayan (2000)
Gli amici di Gesù – Giuda, regia di Raffaele Mertes e Elisabetta Marchetti (2001)
Posso chiamarti amore?, regia di Paolo Bianchini (2004) L’inchiesta, regia di Giulio Base (2006)
La baronessa di Carini, regia di Umberto Marino (2007)
Il giorno, la notte. Poi l’alba, regia di Paolo Bianchini (2007) Una madre, regia di Massimo Spano (2008)
Mogli a pezzi, regia di Alessandro Benvenuti e Vincenzo Terracciano (2008) Il falco e la colomba, regia di Giorgio Serafini (2009)
L’isola dei segreti – Korè, regia di Ricky Tognazzi (2009)
Rex 2 (2009) – 1 episodio
La donna velata, regia di Edoardo Margheriti (2010)
CentoVetrine (2014)
La stanza numero due (dalla seconda stagione de Il giovane Montalbano), regia di Gianluca Maria Tavarelli (2015)
Provaci ancora prof 6, regia di Enrico Oldoini e Francesca Marra, episodio 15 (2015)
Boris Giuliano – Un poliziotto a Palermo, regia di Ricky Tognazzi, episodio 2 (2016)
Maltese – Il romanzo del Commissario, regia di Gianluca Maria Tavarelli, 3 episodi (2017)

Audiolibri

Il mare colore del vino di Leonardo Sciascia, edizioni Full Color Sound, Roma 2015.