WIENER KLASSIK con NICOLA VALENTINI

Distribuzione esclusiva a cura di Aida Studio

Tra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800 tutta Europa deve inchinarsi alla grande imperatrice: Vienna. parte grigia corsivo

Tra la fine del ‘700 e l’inizio dell’800 tutta Europa deve inchinarsi alla grande imperatrice: Vienna.

I musicisti di maggior talento partecipano alla vita culturale della città arrivando a determinare una corrente alla quale gli storici della musica daranno il nome di Classicismo viennese.

Non consci di questo processo, autori come Mozart, Beethoven e Schubert hanno delineato, sviluppato ed infine lasciato in eredità uno stile semplice, luminoso e soprattutto facilmente fruibile da un pubblico eterogeneo.

Queste peculiarità hanno reso celebre il linguaggio musicale della “Scuola di Vienna” che, ancor oggi, rimane il più eseguito nelle sale da concerto di tutto il mondo. La freschezza del genio salisburghese ha tracciato la via, la profondità beethoveniana ha donato alla forma rigorosa un’espressività viva e mutevole. L’eleganza nostalgica di Schubert sembra racchiudere e sintetizzare in un’intimità emotiva chi l’ha preceduto.

ARTISTI

I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino

Nicola Valentini, direttore

 

PROGRAMMA

L. V. BeethovenCoriolano – Ouverture in do magg. op.62

F. Schubert, Sinfonia in re magg. n. 3 D. 200

W. A. Mozart, Sinfonia in do magg. “Jupiter” K. 551 n. 41

durata: 1h e 45 senza intervallo