PINO QUARTULLO e GIACOMO FERRARA in I MIEI ANNI CON MOZART

Distribuzione esclusiva a cura di Aida Studio
Ideazione a cura di Pino Quartullo

Due uomini straordinari, Amadeus Mozart e Lorenzo Da Ponte, che cambiarono per sempre il mondo della musica, si confrontano e si confessano in uno spettacolo che è anche un viaggio, fra i meandri di un’anima libertina ed uno spirito modernissimo

Due vite straordinarie, Wolfgang Amadeus Mozart e Lorenzo Da Ponte, si raccontano e confrontano svelando aspetti nascosti della loro personalità in un dialogo immaginario, vivo e frizzante nello spettacolo I miei anni con Mozart, per la regia di Alessandro Prete.

Una collaborazione artistica che diviene ben presto intima fusione tra poesia ed espressione musicale e sfocia in un’amicizia non preventivata che fa sentire i due protagonisti indispensabili l’uno per l’altro. Da questo incontro d’anime nasce la realizzazione di tre opere immortali: le Nozze di Figaro, il Don Giovanni e Così fan tutte.

 La portata rivoluzionaria delle tre opere destabilizza la morale settecentesca e pone domande attualissime: la fedeltà in amore è realizzabile?  Si possono scardinare i ruoli sociali codificati? Dove finisce la libertà individuale?  

Il teatro si fa specchio della vita: nel procedere parallelo della creazione artistica, in cui poeta e musicista realizzano libretti e partiture, emergono peculiarità caratteriali ed esperienze vissute, successi raggiunti e difficoltà del presente, in uno scambio serrato di battute, riflessioni, confessioni in cui riso e pianto si alternano, come in ogni esistenza.

La musica di Mozart conduce il gioco, commenta e suggella gli avvenimenti, con brani tratti dalle sinfonie, dalle opere liriche e dalle sonate del grande salisburghese.

Il ruolo di Wolfgang Amadeus Mozart è interpretato da Giacomo Ferrara, perfetto nel rendere la genialità fuori dagli schemi del compositore austriaco; nei panni di Lorenzo Da Ponte Pino Quartullo, straordinario interprete di questo versatile poeta libertino, colto e arguto.

Il testo, ideato e scritto da Mara D’Aquila insieme a Pino Quartullo sulla base, ove possibile, di lettere e scritti reali ed elaborato con l’aiuto dell’immaginazione nella ricostruzione delle fasi del lavoro creativo di Mozart e Da Ponte, mette in scena frammenti di vita e incursioni nei labirinti dell’animo, accompagnando lo spettatore in un’appassionante inchiesta sull’essere umano.

I miei anni con Mozart è un emozionante viaggio nella poesia della musica, diretto con maestria dal regista Alessandro Prete che sa avvolgere gli spettatori in un’atmosfera di profonda empatia, servendosi dell’interazione fra attori, danzatori, proiezioni, musica e video.

ARTISTI

Intepreti: Pino Quartullo – Da Ponte, Giacomo Ferrara – Mozart

Testi a cura di Pino Quartullo e Mara D’Aquila

Musiche di A. Mozart su libretti di L. Da Ponte

Regia a cura di Alessandro Prete

Costumi: Alessandro Lai