Pagine Menu di navigazione

Agenzia di promozione artistica e distribuzione

QUARTETTO EUPHORIA in DISSONANZE

QUARTETTO EUPHORIA in DISSONANZE

Sono affiatate, perfettamente intonate, si alzano e ballano mentre suonano: un quartetto d’archi che suona come un’orchestra da camera, incredibile.”

– Max Gazzé

 

PRESENTAZIONE

Il Quartetto d’archi è considerato la formazione musicale più completa per eccellenza, ed è costituito da quattro persone unite da fini comuni e stranamente assortite! Due violini, una viola, un violoncello.
Forse…

Una Dissonanza è la discordanza di un insieme di suoni, che producono un’impressione di instabilità, di contrasto tra le note e di tensione, tanto da richiedere una risoluzione successiva.

Nel quartetto d’archi nascono dissonanze e consonanze create da quattro persone diverse, da quattro strumenti solisti e allo stesso tempo complementari. Ed ecco il Quartetto Euphoria: 4…3…2…1…Via!

Quattro tempi, tre suonate, due passi e un sogno
Quattro donne, tre paesi, due violini e un fine comune
Quattro caratteri, tre timbriche, due vipere e una santa? (dipende dal tempo!)

Dissonanze o Consonanze?

Basta trovare l’accordo nel disaccordo.

Ogni brano ci fa sognare: Mozart, Rossini, Gardel, tutto viene stravolto con altri temi, generi o movimenti, e in questo vortice anche le quattro musiciste possono subire mutazioni!

 

distribuzione esclusiva a cura di AidaStudio

 

QUARTETTO EUPHORIA

The Quartetto Euphoria, fra le pioniere della musica comicoclassica femminile, sono Marna Fumarola e Suvi Valjus (violini), Hildegard Kuen (viola) e Michela Munari (violoncello).Il Quartetto nasce nel 1999 dalla fantasia della Banda Osiris di trovarsi affiancati da un quartetto d’archi comico.

I loro esilaranti spettacoli teatrali unite alle qualità accademiche di un quartetto d’archi classico chiamano le collaborazioni con artisti di fama internazionale tra cui Max Gazzè, Stefano Bollani, Skin, il duo Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Ron, L’Orchestra di Piazza Vittorio, Dario Vergassola e Justin Hayward dei Moody Blues.

The Quartetto Euphoria riscuote ampi successi di critica e di pubblico e viene invitato come ospite in numerosi eventi nazionali ed internazionali come alla Film Commission del Festival di Cannes 2005, 30° Premio Tenco, le Olimpiadi di Torino 2006 e Festival Musicultura 2011.

Spesso ospite di trasmissioni radiofoniche e televisive RAI-Quelli che il calcio, Parla con me con Serena Dandini, Che tempo che fa, Scalo 76, Zelig off di Mediaset e nelle trasmissioni del Comedy Central, The Quartetto Euphoria continua a spingere i limiti della comicità femminile e i confini della musica classica oltre le prassi in modi inaspettati, improbabili e, soprattutto, come vogliono loro.